Alessandro Cappotto, chef in libertà

Immerso nella campagna franciacortina, si trova un tempio del cibo “sano, buono e giusto”: stagionalità, filiera corta e prodotti eccellenti sono alla base di una cucina che rifiuta etichette precise. Ai fornelli, un cuoco che (finalmente) sostiene di non identificarsi in nessuna corrente gastronomica  

Tre proposte tutte diverse, da Kitzbühel alla Franciacorta, per festeggiare il 2013. Con i nostri suggerimenti su cosa fare, cosa vedere, dove dormire e dove mangiare

Fino a 100 euro- Franciacorta: capodanno gourmet in una villa del Seicento Sale dall’atmosfera very chic, una grande festa danzante e le creazioni gourmet di Alessandro Cappotto: questi gli ingredienti del Capodanno a Villa Calini, magnifica dimora del Seicento immersa nella campagna franciacortina, a due passi da Brescia. Anche per il cenone di San Silvestro lo chef – romano, ma bresciano d’adozione – non si allontana dal suo stile, ovvero una cucina basata su un’attentissima selezione degli ingredienti, che combina le tradizioni del territorio con piatti di ispirazione mediterranea. Così il menù del 31 dicembre parte con un aperitivo …

San Valentino a Villa Calini, in Franciacorta, con il menù pensato su misura per lei e per lui

Una splendida villa immersa nella campagna franciacortina, una sala romantica e un menù “per due”, con portate diverse per lei e per lui: questa è l’idea di Alessandro Cappotto, chef-patron di Villa Calini, per un San Valentino a misura di gourmet. Così, dopo un assaggio di salmerino alpino e il Vialone Nano mantecato con crema agli agrumi e battuta di gamberi, le signore potranno proseguire con le noci di capesante arrosto su crema di zucca, gaufrette di patate e fumetto d’astice, mentre per i signori ci sarà il carrè d’agnello arrosto con pane alle erbe aromatiche. Si chiude in …