BAKEL, azienda “CRUELTY-FREE”. Bakel ha ricevuto la certificazione LAV “Stop ai test sugli animali”

Pubblicità


“Zero sostanze inutili, 100% principi attivi” è la sintesi della filosofia che ha ispirato la linea Bakel: eliminare il superfluo e il dannoso dalle formulazioni dei cosmetici, aumentando al massimo le possibilità d’uso dei principi attivi, contenuti nella massima percentuale possibile.

bakelDa oggi Bakel, oltre a fornire garanzia di qualità e l’utilizzo di soli ingredienti “utili” alla pelle, può fregiarsi anche della certificazione “Stop ai test sugli animali”, certificazione che LAV – Lega Anti Vivisezione – concede in Italia ai prodotti conformi allo Standard Internazionale Non testato su animali.

“Siamo molto orgogliosi di essere riusciti ad ottenere questa certificazione – spiega la Dott.ssa Raffaella Gregoris, creatrice della linea Bakel – L’iter per ottenerlo è stato lungo: sono state controllate sia tutte le materie prime utilizzate nelle nostre formulazioni, che il prodotto finito. Questo percorso che ha dovuto passare verifiche severe e scrupolose, le aziende aderenti a questo Standard Internazionale sono molto poche per cui siamo felici che Bakel rientri tra queste”.

A partire dal 2004 la LAV approva le aziende aderenti allo Standard Internazionale “Non testato sugli animali”, al momento circa 150 in tutto il mondo, solo a seguito dell’esito positivo degli audit che vengono svolti da ICEA, Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale.

La linea Bakel è presente nelle migliori profumerie, in selezionate farmacie e spa.

Pubblicità


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.