Buon compleanno Casatella! Grande festa in Piazza dei Signori a Treviso per tutti gli amanti del formaggio trevigiano

Pubblicità

Tutto è pronto per la grande festa, Casatella Trevigiana spegnerà cinque candeline per il suo compleanno, ovvero il quinto anniversario del conseguimento del marchio DOP. Un risultato raggiunto dal Consorzio per la tutela della Casatella Trevigiana DOP il 2 giugno 2008 e che ora tutti i trevigiani si apprestano a festeggiare in una giornata ricca di eventi.

CASATELLA_CAMPAGNAEpicentro della festa sarà Piazza dei Signori a Treviso, e più precisamente la Loggia dei Trecento, dove saranno molteplici le occasioni per conoscere e assaggiare il pregiato formaggio di Marca. Tra degustazioni guidate e una mostra mercato, protagonista sarà anche lo chef Marco Valletta, che realizzerà dei Cooking Show dedicati ad alcune ricette a base di Casatella. Altra opportunità per conoscere i segreti di questo formaggio tutto trevigiano sarà offerta da un mastro casaro che farà rivivere la tradizione mostrando “dal vivo” come si produce la Casatella Trevigiana dal latte fresco.

«Tanti auguri a questa nostra eccellente concittadina», afferma l’eurodeputato trevigiano Giancarlo Scottà, membro in Commissione Agricoltura. «Quella che un tempo era la “casata”, formaggio contadino veneto fatto in casa, oggi è Casatella Trevigiana DOP, un formaggio consumato sulle tavole di tutta Italia. Merito dell’evoluzione di questo prodotto, che da cinque anni può fregiarsi di un marchio di tutela europeo, va certamente al Consorzio e a tutti i produttori che hanno mantenute intatte nel tempo molte delle sue caratteristiche tradizionali, con l’obiettivo di valorizzarne la qualità e l’identità territoriale».

«Ottenere il riconoscimento a Denominazione di Origine Protetta, per un formaggio, non è un’impresa semplice e per questo va tutelata», prosegue Scottà. «A tal proposito, il Parlamento europeo a Strasburgo ha lanciato il portale web DOP-IGP-EU, una piattaforma innovativa che, offrendo un costante monitoraggio dei prodotti a indicazione geografica, potrà essere di grande utilità, sia agli addetti ai lavori che ai consumatori. Primario obiettivo dell’Europa, in fatto di politiche agroalimentari, è proprio la salvaguardia contro le contraffazioni dei prodotti riconosciuti a livello geografico, e da questo punto di vista una diffusione capillare, in rete, di materiale informativo sui prodotti di alta qualità può rappresentare la strada giusta da seguire, in ambito nazionale e comunitario».

Pubblicità

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.