Ricetta della paella su barbecue Weber dello Chef Gianfranco Lo Cascio

Paella

Preparare la paella sul grill è di grande impatto scenografico. La Paella è uno dei classici della cucina spagnola, riso misto a carne, pesce e verdure dalle tantissime varianti regionali. 

paella-weber

Che cos’è

La paella non è paella senza il “socarrat”, lo strato bruciacchiato che si attacca sul fondo del tegame e che dona il caratteristico sentore di affumicato.

I puristi della paella andranno alla disperata ricerca del socarrat quindi vale davvero la pena farglielo trovare. Lo scopo è lasciare attaccare il riso ma senza bruciarlo e per farlo è questione di “naso”; bisognerà riuscire ad annusare il profumo del riso tostato e interrompere la cottura prima di bruciarlo. Ricorda, la paella non è “vera” paella senza il socarrat.

 

Come si prepara

Avremo bisogno del classico tegame da paella, molto largo e dai bordi bassi. In alternativa, una pesante wok in ghisa farà al caso nostro. Si inizia con il soffritto: uno spicchio d’aglio, un po’ di cipolla, pancetta e dischi di chorizo (una salsiccia piccante). Si lascia appassire per qualche secondo e poi si tuffano i bocconcini di pollo. Un minuto di cottura ancora e sarà il turno degli gli anelli e dei tentacoli dei calamari (o seppie in alternativa). Altro minuto e si aggiunge il riso. Si lascia a cuocere fino a quando inizierà a scoppiettare; a quel punto sfumerai con mezzo bicchiere di vino bianco. Quando l’alcool sarà evaporato, aggiungi un paio di mestoli di brodo, lo zafferano e la paprika e lascia cuocere per 10 minuti rimestando solo di tanto in tanto. Dopo i primi 10 minuti di cottura tocca ai piselli e ai frutti di mare insieme ad un paio di mestoli di brodo. Ancora una leggera rimestata e si lascia cuocere ancora per 6 o 7 minuti prima di aggiungere i gamberi. A questo punto, viene il bello: bisognerà lasciare “attaccare” il riso sul fondo per produrre il socarrat e toglierlo dal fuoco non appena si può annusare il profumo del riso tostato.

A cottura ultimata, copri il tegame con l’alluminio e lascia la paella a riposare indisturbata per circa 10 minuti, prima di servire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: