CULTURA: AL VIA IL PROGETTO “ARTISTI PER FRESCOBALDI”

Pubblicità

Oggi è stato presentato il progetto culturale “Artisti per Frescobaldi”, ideato dalla casa vitivinicola toscana Marchesi de’ Frescobaldi in collaborazione con la Fondazione Stelline, dove si è svolta la conferenza stampa. Il premio è dedicato alla promozione di quegli artisti contemporanei più promettenti del panorama internazionale, distintisi per l’utilizzo innovativo ed originale di nuovi linguaggi espressivi legati al terroir  dove vengono prodotti vini italiani d’eccellenza.

Il nome Frescobaldi ha una tradizione di oltre 700 anni di mecenatismo nell’arte, nella cultura, nella storia Italiana e della Toscana in particolare. Nel corso dei secoli, la famiglia Frescobaldi ha stretto rapporti con letterati, esploratori, musicisti, banchieri, uomini politici e con le botteghe di vari artisti famosi fra cui Donatello, Michelozzo Michelozzi, Filippo Brunelleschi. Il rapporto tra Frescobaldi e l’arte arriva fino ai nostri giorni. Ancora oggi, in linea con quelle che sono le correnti e le tendenze contemporanee, la famiglia si impegna per stimolare e supportare gli artisti nei quali crede. Partendo da tutto questo, Tiziana Frescobaldi, Direttore Artistico del Premio e Consigliere di Amministrazione Marchesi de’ Frescobaldi, ha dato vita ad un grande progetto culturale che prevede la creazione di opere uniche, finalizzate a raccontare il rapporto tra azienda, vini e tenute.

 

“Con Artisti per Frescobaldi vogliamo scrivere un nuovo capitolo del rapporto della mia famiglia e l’arte” ha commentato Tiziana Frescobaldi. “ Per  attualizzare la nostra antica tradizione legata al mecenatismo abbiamo scelto di premiare alcuni artisti contemporanei delle ultime generazioni, che a nostro avviso sono particolarmente interessanti. Crediamo che i temi e i linguaggi dell’arte contemporanea aprano a nuove prospettive,  portino a comunicare con il palcoscenico mondiale. Per un’azienda di vino di livello internazionale questo è un aspetto rilevante.”

 

 “La Fondazione Stelline sostiene, con una collaborazione triennale, questo nuovo progetto” ha ricordato  Camillo Fornasieri, Presidente della Fondazione Stelline “che sviluppa la propria attenzione, nel panorama dell’arte contemporanea, ai giovani artisti e al loro legame con il territorio. Un progetto culturale originale e di natura capillare che recupera la grande tradizione italiana del mecenatismo e vede una storica azienda investire a lungo termine in un’ottica internazionale nell’arte e nella creatività giovanile, segnando questo periodo storico con un sigillo di speranza e fiducia molto importante”

 

Ogni anno la Giuria, composta dai direttori dei principali musei d’arte contemporanea del mondo e coadiuvata dal celebre critico d’arte Ludovico Pratesi curatore del progetto, selezionerà tre artisti emergenti ai quali far interpretare il tema del rapporto tra vino e territorio, declinato attraverso tutte le più recenti applicazioni dei linguaggi figurativi: fotografia, video o installazioni multimediali.

La prima edizione di “Artisti per Frescobaldi” è ispirata al territorio della tenuta di Castelgiocondo a Montalcino, dove si produce l’omonimo Brunello. La premiazione del vincitore avverrà nel febbraio 2013 presso la Fondazione Stelline a Milano in Italia, quale tributo alla nazionalità dei Frescobaldi. E’ stata scelta Milano per ospitarne la premiazione, in quanto città da sempre intimamente legata ai nuovi movimenti artistici ed alle avanguardie in genere.

La Giuria di “Artisti per Frescobaldi” 2013 è presieduta da Antonio Paolucci (direttore dei Musei Vaticani e già a capo del Polo Museale Fiorentino degli Uffizi), ed è composta da: Marina Pugliese (Museo del Novecento di Milano), Angela Tecce (Castel Sant’Elmo a Napoli) e Franziska Nori (Centro Culturale Contemporaneo Strozzina di Firenze) e dalla marchesa Tiziana Frescobaldi.

Per l’edizione 2013 sono stati coinvolti tre tra gli artisti italiani più promettenti dello scenario internazionale dell’arte contemporanea: Giovanni Ozzola celebre per le sue creazioni su supporti fotografici; Elisa Sighicelli distintasi per le sue light-box oniriche; e Ra Di Martino che indaga il contemporaneo con video-istallazioni provocatorie.

 

“Per interpretare Castelgiocondo, tenuta rinomata per la produzione del Brunello” ha commentato Ludovico Pratesi “ho invitato tre artisti delle ultime generazioni che si esprimono prevalentemente attraverso linguaggi espressivi attuali come fotografia e video. Ognuno di loro ha colto un aspetto diverso del genius loci di Castelgiocondo, privilegiandone la storia o la geografia, le tradizioni o il paesaggio, la produzione o la memoria, attraverso opere che costituiscono un momento importante della relazione tra la tenuta e i suoi proprietari, che hanno voluto condividere lo sguardo degli artisti con il pubblico, per trasformare la committenza in un processo creativo comune, da seguire e comprendere tappa dopo tappa, fino all’attribuzione del premio, assegnato da una giuria di prestigio e qualità”.

 

Gli artisti coinvolti visiteranno nei prossimi mesi la tenuta toscana di Castelgiocondo a cui dovranno ispirarsi. Le loro nuove opere d’arte verranno quindi esposte per la prima volta presso la Fondazione Stelline per essere giudicate dal pubblico. La votazione dell’opera preferita avverrà tramite un apposito sito web dedicato al progetto “Artisti per Frescobaldi”. Dopo ogni premiazione, tutte le nuove opere saranno mostrate nella Tenuta vitivinicola dei Frescobaldi che, di volta in volta, avrà ispirato gli artisti.

A partire dalla seconda edizione, “Artisti per Frescobaldi” si sposterà all’estero, confermando la vocazione internazionale di Marchesi de’ Frescobaldi e la sua attenzione per la cultura a tutte le latitudini essa sia declinata.

 

In occasione della cerimonia di premiazione del vincitore del premio “Artisti per Frescobaldi”, poi, Marchesi de’ Frescobaldi devolverà ogni anno un contributo ad AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani), per sottolineare l’attenzione che da oltre 700 anni caratterizza l’azienda vitivinicola toscana nei confronti della promozione e del sostegno dell’arte.

A coronamento del progetto “Artisti per Frescobaldi”, nel marzo 2013 sarà presentata a Vinitaly la bottiglia celebrativa in edizione limitata magnum di Castelgiocondo Brunello di Montalcino 2010, con etichette ispirate alle opere dei tre artisti protagonisti del premio.

Pubblicità

Pubblicità

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.