FEDELTÀ DEL SUONO #311 – GENNAIO 2022 – A CHE SERVE UNA NAVE SENZA UN PORTO A CUI RITORNARE?

ADV

FEDELTÀ DEL SUONO #311 – GENNAIO 2022 – A CHE SERVE UNA NAVE SENZA UN PORTO A CUI RITORNARE?

 

 

A che serve una nave senza un porto a cui ritornare?

 

 

“L’indulgenza del negarsi è di gran lunga la peggiore;

ci induce a credere di compiere grandi cose,

 quando di fatto siamo soltanto fermi nel nostro ego.”

CARLOS CASTAÑEDA

 

 

TIENIMI DENTRO TE

 

Certo che tempo io ne avrò

Nonostante il mio lavoro

Quando mi chiami ci sarò

ADV

E manderò via le tue paure

 

Dimmi amore

Cosa pensi quando mi guardi

Cosa sogni

Sul mio petto un po’ stanco

Sei cosi serena

Sta sicura mi troverai

Sarò con te

Se ti sveglierai

 

Penso se fossi dentro te

Capire come soffri o sei felice

Se dentro canti come me

Se dormi al suono dolce

Della radio

 

Tienimi dentro te

Tienimi dentro te

Vorrei vedere il mondo

Con i tuoi occhi per un po’

Amerò come te

Piangerò come te

Griderò come te

Se non mi stanno ad ascoltare…

 

Sono lontano e stai con me

Amore sei buffa sul leggio

Tu che dicevi nella tasca

Ti ho messo una mia fotografia

E mi guardi

Gli occhi grandi un po’ severi

Io t’aspetto

Abbi cura di te

E poi non mi tradire

Ho fiducia in ciò che farai

Sarò con te

Se ti sveglierai

 

Tienimi dentro te

Tienimi dentro te

Vorrei vedere il mondo

Con i tuoi occhi per un po’

Amerò come te

Piangerò come te

Griderò come te

Se non mi stanno ad ascoltare

 

Tienimi dentro te

Tienimi dentro te

Vorrei vedere il mondo

Con i tuoi occhi per un po’

Amerò come te

Piangerò come te

Griderò come te

Se non mi stanno ad ascoltare…

 

 

ALBUM: Fabio Concato

ARTISTA: Fabio Concato

SCRITTA DA: Fabio Concato

ANNO: 1984

 

 

Carissimi lettori di Fedeltà del Suono, vorrei innanzitutto augurarvi un sereno e prospero anno nuovo, al di là di quello che invece appare all’orizzonte come un altro anno complicato.

Purtroppo questo gennaio porta con se l’aumento del prezzo di copertina di cui già ebbi modo di parlarvi nei mesi addietro. Il costo della carta è schizzato verso l’alto in maniera del tutto impensabile unitamente a molti altri aumenti (come quello dell’energia, delle materie prime in generale…) senza che nessun intervento venisse preso da fonti governative per evitare che tutto ciò si ripercuotesse sull’utenza finale. D’altronde a sentire firo di economisti un po’ di inflazione era anche auspicabile dopo mesi di tassi fermi allo zero… così almeno dicono loro.

La realtà sarà invece che l’aumento dell’inflazione ci renderà tutti più poveri senza nessun vero vantaggio collettivo.

 

La pandemia galoppa (non ne parlerò qui almeno per questo mese…), l’economia arranca e tutto intorno a noi sembra volgere al peggio, eppure noi cerchiamo di essere ancora qui con voi per provare a rischiarare almeno per qualche ora le nostre giornate.

Noi tutti ce la stiamo mettendo tutta, come potete vedere ad esempio dalla cover di questo vede che vede il nostro Paolo Lippe autore di un “Rondò con cinque testine Giapponesi” una vera e propria maxi comparativa tra il campione del mese, la Sumiko Blue Point Special Evo III Low Output (LO) che si sfiderà a singolar tenzone vinilica con altre quattro testine giapponesi molto note al nostro pubblico di affezionati analogisti.

Chi vincerà? Beh, come spesso accade in questi casi, non c’è un vero e proprio UNICO vincitore perché ognuna delle cinque ha pregi e difetti che il nostro Paolo Lippe ha analizzato ed elencato nel dettaglio.

Non vi resta che leggere le sue VENTI pagine di MAXI PROVA per farvi anche voi un’idea!

BRAVO PAOLO!

 

Ma bravo anche a Mauro Bragagna che questo mese ha deciso di dedicare la cover di inizio anno non ad UN DISCO bensì a DUE, ovvero i due dischi che a fine 2021 hanno impiegato pochissimi giorni per scalare le classifiche mondiali e nazionali del settore.

Stiamo infatti parlando di Adele che con il suo “30” ha impiegato TRE GIORNI per diventare il disco più venduto del 2021, bloccando di fatto la produzione di vinile della fine dell’anno e dell’inizio di questo nuovo anno solo per stampare le oltre 500.000 copie di vinile già preordinate a livello mondiale!

Ma stiamo parlando anche del “komandanteVasco Rossi che di giorni ne ha impiegati SETTE per scalare la classifica dei dischi più venduti in Italia, con il suo nuovo LP “Siamo qui”.

Io, come sempre, me li sono ascoltati entrambi (non perdo mai un consiglio di Mauro Bragagna anche se alle volte non sono d’accordo con i suoi giudizi, come ad esempio sull’ultimo di Neil Young, “Barn”, che a me proprio non è piaciuto…) e devo dire che sono due dischi da ascoltare e almeno uno da comprare.

Il disco di Adele l’ho trovato ben fatto, ottimamente arrangiato anche se molto glamour come è oggi la cantante british, molto più carina ma molto meno particolare.

Il disco di Vasco… beh, che dire, a me piace Vasco Rossi! E questo nuovo album l’ho trovato interessante, a tratti anche molto piacevole, con alcune perle che a me sono piaciute moltissimo.

Insomma, grazie Vasco e grazie Mauro per portarci sempre per mano alla scoperta dei dettagli degli artisti a noi più vicini e, alle volte, poco conosciuti.

 

Dopo i ringraziamenti, i saluti, in questo caso gli arrivederci. Arrivederci a Mara Morbin che con questo mese sospende la sua rubrica di musica letta al femminile. Mi dispiace sapere che il lavoro che fa non le lascia veramente tempo libero da dedicare ad una sua passione ma, sono certo, che troverà il modo in un prossimo futuro di riavvicinarsi ai nostri lettori che, nel frattempo, erano divenuti anche i suoi.

Arrivederci Mara e grazie.

 

E’ un peccato ma è anche segno dei tempi che stiamo vivendo.

Tempi di nuove schiavitù e nuove e vecchie angherie sul posto di lavoro, specie se per lavoro ti capita di lavorare in un call center dove spesso sei realmente poco più che un numero.

Oggi non è facile trovare un nuovo lavoro e anche chi ne ha uno non dorme più sonni tranquilli.

Forse la lettura, la musica, insomma la CULTURA è realmente l’unico porto sicuro in un mare di acque sempre più agitate intorno a noi.

E io voglio sperare che con il nostro lavoro e con il nostro impegno noi di Fedeltà del Suono possiamo riuscire a portare un po’ di cultura e di sana passione all’interno delle vostre vite.

Certo non siamo una rivista da decine di “finte” prove al mese dove, a parte i titoli, c’è poco o nulla da leggere giacché spesso e volentieri alcuni “redattori” i prodotti di cui parlano nemmeno li hanno visti, figurarsi ascoltati.

Fedeltà del Suono è una rivista diversa, che può piacere o meno, ma che sono sicuro voi che la comprate apprezzerete per lo spirito sincero delle recensioni e per l’approfondimento che dedichiamo ogni mese alla cosa più importante che c’è nel nostro settore: la MUSICA.

 

Non mi resta quindi che augurarvi buona lettura sperando che i 50 centesimi in più di questo mese valgano l’acquisto di questa nave che ogni mese vi riconduce nel porto della Musica.

 

Scrivetemi pure, come sempre, senza remore a:

abassanelli@fedeltadelsuono.net

 

Buona musica e avanti tutta!

Andrea Bassanelli

 

 


 

 

EDITORIALE

A che serve una nave senza un porto a cui ritornare?

di Andrea Bassanelli

 

IN COPERTINA

Hiiiit paraaaade!!!!

Adele: “30”

Vasco Rossi: “Siamo qui”

di Mauro Bragagna

 

IL CAPPELLO A CILINDRO

Lettere al Direttore

di Andrea Bassanelli

 

ADVENTURES IN HI-FI

di Umberto Nicolao

 

IL REGNO DEGLI ASCOLTI

FDS TECH AWARD

Cuffie chiuse

Meze Audio Liric

Un sound particolare

di Marco Bicelli

 

FDS BEST VALUE

Cavo di potenza

Decibel Premium

Semplice ma efficace

di Gianmaria Dellai

 

I DECALOGHI

di Lorenzo Zen

 

HI-END

FDS TOP QUALITY

Fonorivelatore a bobina mobile a bassa uscita

Sumiko Blue Point Special Evo III Low Output (LO)

“SUMIKO CONTRO TUTTI”

Rondò con cinque testine Giapponesi

di Paolo Lippe

 

FDS TOP QUALITY

Diffusori Tower

Jean Marie Reynaud Lunna

Il Tam Tam sul buon suono non si ferma mai

di Alberto Guerrini

 

FDS EDITOR’S CHOICE

Amplificatore Integrato

Musical Fidelity M2SI

Il figlio del conservatorio

di Alberto Guerrini

 

IL CLUB BLU PRESS

Accessori – Modulo Iscrizione

e Abbonamenti

 

LA BACCHETTA MAGICA

FDS MUSICA a cura della Redazione

Disco del mese di Mauro Bragagna

Radiohead

“KID A MNESIA”

Jazz dischi di Francesco Peluso

Rock e i suoi fratelli audiofili

di Mauro Bragagna

Rose Flight Case di Mara Morbin

Suzanne Vega

99.9 F°

Deus Ex Audio di Paolo Lippe

Ravel-Rachmaninov

Michelangeli e i Concerti ad Abbey Road (EMI – His Master’s Voice)

 

ANNUNCI COMPRO/VENDO

a cura della Redazione

ADV