FEDELTÀ DEL SUONO #308 – OTTOBRE 2021 – THE NON-LOGICAL WORLD

ADV

FEDELTÀ DEL SUONO #308 – OTTOBRE 2021 – THE NON-LOGICAL WORLD

 

 

The non-logical world

 

 

Ci sono solo due errori che si possono fare nel cammino verso il vero:

non andare fino in fondo e non iniziare.

BUDDHA

 

 

The logical song

 

 

[Verse 1]

When I was young, it seemed that life was so wonderful

A miracle, oh, it was beautiful, magical

And all the birds in the trees, well, they’d be singing so happily

ADV

Oh, joyfully, oh, playfully watching me

But then they sent me away to teach me how to be sensible

Logical, oh, responsible, practical

And then they showed me a world where I could be so dependable

Oh, clinical, oh, intellectual, cynical

 

[Chorus 1]

There are times when all the world’s asleep

The questions run too deep

For such a simple man

Won’t you please, please tell me what we’ve learned?

I know it sounds absurd

Please tell me who I am

 

[Verse 2]

I said, watch what you say or they’ll be calling you a radical

A liberal, oh, fanatical, criminal

Oh, won’t you sign up your name? We’d like to feel you’re acceptable

Respectable, oh, presentable, a vegetable

Oh, take, take, take it, yeah

 

[Instrumental bridge]

 

[Chorus 2]

But at night, when all the world’s asleep

The questions run so deep

For such a simple man

Won’t you please (Won’t you tell me)

Please tell me what we’ve learned?

(Can you hear me?) I know it sounds absurd

(Won’t you help me?) But please, tell me who I am

Who I am

Who I am

Who I am

Yeah!

Oh!

Ooo!

Hey!

 

[Outro]

‘Cause I was feeling so illogical

D-d-d-d-d-d-digital

Yeah, one, two, three, five

Oh, oh, oh, oh

Ooh, it’s getting unbelievable

Yeah

B-b-bloody marvelous

 

 

ALBUM: Breakfast in America

PRODUTTORE: Supertramp & Peter Henderson

ANNO: 1979

 

 

Che cosa è la LOGICA?

La Treccani riporta:

“Nel linguaggio comune, la LOGICA è l’arte di condurre il discorso in modo che le idee siano tra loro connesse e si sviluppino l’una dall’altra con un procedimento razionale (condurre una dimostrazione con l. serrata; procedimento a filo di l.); più genericamente, può indicare il modo di ragionare (bella l. la tua!; ha una l. tutta sua particolare). In senso figurato, si chiama logica la ragione che è alla base di un comportamento e quindi lo giustifica; si può riferire anche ad atti pubblici e a scelte politiche (comprendere la l. di una decisione; agire secondo logiche diverse; le logiche di partito). In riferimento a cose o a situazioni, invece, la logica è la concatenazione degli avvenimenti (quello che è successo rientra perfettamente nella l. delle cose). La logica è anche quella branca della filosofia che studia le condizioni per cui un ragionamento o un’argomentazione risultano corretti.”

 

Tutti noi siamo stati abituati, cresciuti, plasmati intorno al concetto di logica.

1+1 fa 2.

Lapalissiano… se non fosse che pochi conoscono la vera origine del termine.

Questo deriva infatti dal nome del capitano fr. Jacques de Chabannes signore de La Palice, con allusione ai versi, divenuti proverbiali, di un’ingenua strofetta cantata dai soldati dopo la sua morte per celebrarne la “vitalità” come combattente: Un quart d’heure avant sa mort Il était encore en vie (“un quarto d’ora prima di morire, era ancora in vita”).

E’ lapalissiano pensare quindi che quindici minuti prima di morire egli era ancora vivo… assolutamente logico.

Eppure, a ben vedere, in questo nostro mondo la logica sembra sempre più lasciare il passo al caos, alla irrazionalità, a dei comportamenti che, non solo SEMBRANO, ma SONO completamente privi di logica.

 

Prendiamo ad esempio ciò che è accaduto l’11 settembre 2001.

Tutti noi ci ricordiamo PERFETTAMENTE dove eravamo e immagino anche con chi eravamo in quel momento.

Io, ad esempio, ero a Roma a giocare a golf con un amico all’Acquasanta.

Mi ricordo che ad un certo punto ci accorgemmo che qualcosa non andava per il gran numero di aerei che girava sopra i cieli della capitale. Rientrammo quindi alla club house e vedemmo la diretta di Emilio Fede… ne fummo atterriti e sconvolti.

L’America reagì come ha sempre fatto, imbracciando le armi e partendo lancia in resta per combattere un nemico che non aveva uno Stato, che si nascondeva nelle grotte di un Paese che non era il suo, l’Afghanistan, ma che invece era finanziato dai soldi sporchi di petrolio della dinastia Saudita…

Quindi l’America fece l’unica cosa che “poteva” fare in quel momento: tralasciò di seguire i soldi (come si dovrebbe fare per comprendere chi c’è realmente dietro a ogni crimine) e scatenò la sua furia contro la mente apparentemente visibile di quegli attentati e poi contro i Talebani, che fino a poco prima avevano sostenuto e finanziato nella guerra contro i Russi, in quell’Afghanistan che poi divenne il centro di interesse degli Americani e dei suoi alleati per venti anni… Venti anni per “esportare la democrazia” in una nazione che se ne fregava della democrazia esportata perché voleva solo essere libera di continuare a governarsi in maniera tribale come aveva fatto per secoli.

Venti anni, migliaia di vittime militari e civili per fare di quella nazione l’emblema di ciò che l’occidente dovrebbe rappresentare in termini di diritti civili, di libertà… poi, un giorno, arriva un tizio che decide che, basta… adesso basta democrazia esportata, basta libertà, basta diritti.

Avete assaggiato che cosa vuol dire uguaglianza, libertà, diritti?

Adesso cavatevela da soli, noi ce ne andiamo in quattro e quattr’otto… e via, con la coda tra le gambe, come se Saigon non avesse già insegnato abbastanza ad una America che si sta sempre più dimostrando un gigante senza spina dorsale.

 

Vi sembra logico tutto questo?

A me no e non ne faccio una questione di ETICA o di RISPETTO, e neanche una questione di DIRITTI CIVILI o di LIBERTÀ… No, io ne faccio una questione di LOGICA.

 

Come appare del tutto illogica la discussione che si sta facendo attorno ai vaccini. NO VAX, NO GREEN PASS, NO COVID…

 

3 giorni fa il COVID a livello mondiale aveva colpito 234.096.280 persone nel mondo causando oltre 4.788.745 di decessi. Oggi (4 ottobre 2021) ha infettato 235.684.976 esseri umani (+ 1.588.696 persone infettate in TRE GIORNI) causando oltre 4.815.167 morti (+ 26.422 deceduti in TRE GIORNI, 1 morto in più ogni 10 secondi!).

Il COVID esiste e continua a fregarsene bellamente di ciò che crediamo. È una malattia grave, non è per fortuna come l’Ebola, ma se non presa per tempo continua a causare morti e a lasciare strascichi importanti a livello fisico…

Il vaccino la sconfigge del tutto? No, o meglio non del tutto visto che è più o meno valido per il 93/97% dei soggetti vaccinati.

Il vaccino evita di infettarsi? No ma evita di finire in terapia intensiva e quasi del tutto limita la possibilità di morire.

Il Green Pass serve a combattere il COVID? NO. LOGICAMENTE NO.

 

E allora a che cazzo serve? Serve a spingere gli indecisi a vaccinarsi, dicono gli stessi (politici) che non vogliono ammettere che c’è una sola strada per debellare questa pandemia: RENDERE IL VACCINO OBBLIGATORIO.

 

PUNTO.

 

Sapete tutti che ho avuto e ho ancora numerose perplessità sulla vicenda, non sulla Scienza, ma sulla COMUNICAZIONE DELLA SCIENZA!

Ma vorrei parlare a nome di tutti quelli che hanno anche altre malattie, più o meno importanti: ORA BASTA!

Se vogliamo evitare di interrompere altre terapie salvavita (veramente salvavita!) dobbiamo tutti capire che da questa pandemia se ne esce solo TUTTI INSIEME… TUTTI!

Non un po’ si e un po’ no, non io non me lo faccio perché tanto ve lo siete fatto voi…

Vaccinarsi è una questione di rispetto per se stessi e per gli altri, specialmente per i tanti che si sono visti sospendere o complicarsi le loro cure salvavita.

 

Non sarebbe difficile da comprendere… è tutta una questione di LOGICA!

 

PS

Nel tempo che avete dedicato alla lettura di questo mio editoriale, sono morte di COVID nel mondo altre TRENTASEI persone! Adesso TRENTASETTE

 

Scrivetemi pure, come sempre, senza remore a:

abassanelli@fedeltadelsuono.net

 

Buona musica e avanti tutta!

Andrea Bassanelli

 

 

——————————————–

 

 

EDITORIALE

The non-logical world

di Andrea Bassanelli

 

IN COPERTINA

Buena Vista Social Club

Il miglior mojito di sempre

di Mauro Bragagna

 

IL CAPPELLO A CILINDRO

Lettere al Direttore

di Andrea Bassanelli

 

ADVENTURES IN HI-FI

di Umberto Nicolao

 

IL REGNO DEGLI ASCOLTI

FDS TECH AWARD

Diffusori full tower

Indiana Line Nota 550 X

Viva le passioni!

di Gianmaria Dellai

 

FDS BEST VALUE

USB micro DAC + pre + amplificatore cuffie a batterie

EarMen TR-AMP

Hi-Fi in mobilità (e non solo)

di Marco Bicelli

 

I DECALOGHI

di Lorenzo Zen

 

HI-END

FDS TOP QUALITY

Preamplificatore stereo con convertitore D/A

Sound Performance Lab Director MK2

L’alpeggio del suono

di Alberto Guerrini

 

FDS TOP QUALITY

Diffusori Full Tower

Jamo Concert C97 II

Storie di carpentieri e di pollai

di Alberto Guerrini

 

FDS EDITOR’S CHOICE

Macchina Lavadischi

Hannl-Systems Micro Module Vinyl Cleaner

Automatico è meglio?

di Alberto Guerrini

 

IL CLUB BLU PRESS

Accessori – Modulo Iscrizione

e Abbonamenti

 

LA BACCHETTA MAGICA

FDS MUSICA a cura della Redazione

Disco del mese di Mauro Bragagna

Prince – “Welcome 2 America”

Jazz dischi di Francesco Peluso

Rock e i suoi fratelli audiofili

di Mauro Bragagna

Rose Flight Case di Mara Morbin

Portico Quartet – Portico Quartet

Deus Ex Audio di Paolo Lippe

Joy Division – Complete BBC Recordings

 

ANNUNCI COMPRO/VENDO

a cura della Redazione

ADV