Passeggiando in bicicletta… per la Liguria tra Alpi, Appennini e mare!

Itinerari transfrontalieri, gare di cross country e percorsi enogastronomici: una primavera carica di energia attende in Liguria tutti gli appassionati di bici e di tempo libero all’aria aperta.

liguria in biciSe l’arrivo della primavera porta con sé una ventata di energia e buonumore, l’attività che meglio traduce questi desideri è la bicicletta, un modo divertente e salutare per scoprire una regione ricca di paesaggi da cartolina come la Liguria.

Una varietà interessante di percorsi tra colline, montagne, pianure e strade costiere, costituisce l’offerta en plein air per il tempo libero del territorio ligure, dove il piacere di respirare a pieni polmoni il profumo della natura in fiore viaggia anche su due ruote.

I percorsi più interessanti e articolati, vanno da est a ovest, perlopiù concentrati nel Ponente Ligure.

 

L’Alta Via dei Monti Liguri: da Levante a Ponente, in sella sugli Appennini

Dal 14 al 22 giugno, l’Alta Via dei Monti Liguri si trasforma nello scenario di gara della prima edizione ufficiale dell’Alta Via Stage Race: 7 giorni in mountain bike, per una competizione a tappe attraverso un percorso di cross country di 570 km – con un dislivello di 17.000 m – da Bolano (La Spezia) a Dolceacqua (Imperia), tra single track, faticosi portage, discese mozzafiato e dure salite. Nel corso dei 9 giorni di gara saranno 8 le tappe effettuate dagli atleti, che avranno il privilegio di gareggiare in uno scenario naturale senza paragoni che comprende territori ricchi di natura e storia come i Parchi naturali dell’Aveto, dell’Antola, del Beigua, delle Alpi Liguri. L’Alta Via Stage Race si corre individualmente o in coppia, con tre tipologie per genere (maschile, femminile e mista) e per età (Elite <35, Master >35, Genitore e Figlio). www.altaviastagerace.com

 

L’Alta Via dei Monti Liguri è il sentiero escursionistico di 43 tappe collegate ai principali centri urbani e località di fondovalle da una rete di sentieri di raccordo, che si sviluppa da ovest ad est sul crinale ligure, ricalcando le antiche vie di comunicazione utilizzate un tempo per il commercio, tracce di vecchie mulattiere che dal mare salivano sul crinale ligure e scendevano verso la Pianura Padana.  La tracciatura del percorso è stata realizzata negli anni Ottanta, creando così un itinerario escursionistico che collega le due Riviere. www.altaviadeimontiliguri.it

 

24 ore in mountain bike? Ogni anno a Finale Ligure!

La 24 ore di Finale Ligure è una delle più importanti competizioni di questo genere nel mondo. Nata nel 1999, l’evento si svolge ininterrottamente per 24 ore, giorno e notte  ed è diventata un punto di riferimento nello sport per il suo stile unico, in cui si partecipa individualmente (Solo Finale 1-2 giugno 2013) oppure in gruppi da 4, 8 e 12 componenti (numero chiuso 1500 partenti) per la Team Race (25-26 maggio 2013).
Intorno alla gara di 24 ore, si svolge il Mountain Bike Festival, un programma di concerti dal vivo, spettacoli, cibo, birra, intrattenimento per bambini, tour organizzati, stand espositivi ed eventi collaterali.
Alla 24 Ore di Finale partecipano ogni anno rider di tutto il mondo che si godono il tracciato finalese, caratterizzato da single track sinuose che affondano nella macchia mediterranea e tratti tecnici alternati a divertentissimi toboga.
Al calar del sole, si scopre pedalando la magia del Night Riding e l’atmosfera suggestiva dei boschi durante la notte sono un’esperienza unica! Basta che la mountain bike abbia un sistema d’illuminazione per tuffarsi dal Punto Panoramico circondati dal mare oppure affrontare il velocissimo Toboga dove colpo d’occhio e precisione di guida fanno la differenza. www.24hfinale.com

 

A estremo Ponente, le Alpi del Mare a due ruote

Con 2.000 km di itinerari attrezzati per mountain bike e bici su strada, ALPI DEL MARE IN BICI è il percorso transfrontaliero che comprende provincia di Imperia, comuni cuneesi delle Alpi Marittime e la parte orientale del dipartimento francese delle Alpes-Maritimes, proposto  nel progetto Due ruote con gusto nelle Alpi del Mare, una cartoguida dettagliata con 6 itinerari di bici su strada e altrettanti in mountain bike di diversi livelli di difficoltà, corredata da profili altimetrici e informazioni di ogni tipo, senza confini.

 

Oltre ai fantastici scenari naturali, i ciclisti potranno soffermarsi lungo questo ampio tratto di strada a visitare alcune delle maggiori attrazioni culturali della zona ligure come il celebre Museo dell’Olivo, tempio dedicato ai 6000 anni di storia dell’olivo, e assaggiare il meglio della tradizione enogastronomica della regione.

 

Il percorso della Via del Sale (o Via di Cresta)  è uno dei più suggestivi e spettacolari itinerari per MTB nell’intero arco alpino, che ha inizio nelle Alpi Marittime, attraversando il complesso carsico più esteso d’Europa, prosegue nelle Alpi Liguri e lungo il panoramico crinale sino a raggiungere Ventimiglia, all’estremo ponente della Riviera Ligure.

 

Lungo la Riviera dei Fiori, Due ruote con gustopropone due percorsi per bici su strada caratterizzati da natura incontaminata, panorami unici, borghi silenziosi e raccolti, lungo i quali degustare i sapori tipici del suo entroterra: l’ottimo olio extra vergine di oliva Taggiasca, le irresistibili olive taggiasche in salamoia e il paté con esse prodotto, i fagioli di Conio, Badalucco e Pigna, la zucchina trombetta, i carciofi, i formaggi delle Alpi liguri e i grandi prodotti da forno come il pane di Triora, le focacce, la  torta “Stroscia” di Pietrabruna, le michette di Dolceacqua e i biscotti di Gavenola.

Il primo percorso corre Sulle orme della Milano Sanremo, un tragitto facile con dislivello massimo di 490 m che inizia con una passeggiata lungo la ciclabile a bordo mare, per poi proseguire sino a Diano Marina lungo l’Aurelia. Al ritorno si possono tentare le mitiche salite conclusive della Milano-Sanremo: la Cipressa e il Poggio.

Gli infaticabili, possono proseguire fino a Cervo, uno dei “Borghi più belli d’Italia”, e ritornare al punto di partenza percorrendo l’anello della Val Steria.

 

Per i più esperti, c’è il secondo percorso Lungo le valli Argentina e Nervia”, un tragitto a/r da Bordighera lungo 88 km, con un dislivello di 1140 m e una quota massima di 1125 m che, dopo un rapido passaggio lungo la costa utilizzando la pista ciclabile (da Sanremo), giunge nell’entroterra e in luoghi dall’aspetto selvaggio e inaspettato, con affascinanti borghi medioevali.

www.alpidelmareinbici.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: