L’UMBRIA: una meta sempre più richiesta e ricercata dagli amanti del buon bere, del buon mangiare e da chi è alla ricerca della qualità della vita

Due sono le associazioni che da anni operano nel Cuore Vede d’Italia l’una al fianco dell’altra, ed entrambe in costante rapporto e scambio con le Istituzioni del territorio, al fine di promuovere  itinerari ed iniziative che invitino al viaggiare in contesti dove le eccellenze enogastronomiche del territorio prendono forma.

MarmoreIl Movimento Turismo del Vino da un lato, nato ben  21 anni fa, che propone la visita al pubblico dei luoghi di produzione del vino e invita le aziende ad una trasparenza e ad una accoglienza speciale in grado di  mettere l’ospite al centro dell’attenzione tutti i giorni, consentendo all’utente finale di conoscere  da vicino i segreti per le migliori produzioni, grazie anche alla creazione di  momenti speciali durante l’arco dell’anno, come nel caso della imperdibile giornata di “Cantine Aperte”, che si svolge ogni ultima Domenica di Maggio e che in un solo giorno richiama oltre un milione e 200 mila enoappassionati in tutta Italia e oltre 60.000 solo nella nostra regione.

 

Dall’altro lato, dal 2002, su emanazione di Legge Regionale, operano le 4 Strade dei Vini dell’Umbria: quella del Cantico, quella dei Colli del Trasimeno, quella Etrusco Romana, quella del Sagrantino nonché la Strada dell’Olio Dop Umbria. Queste realtà,  coordinate dal 2008, dall’Associazione Regionale delle Strade del Vino e dell’Olio Umbria,  promuovono in modo efficiente  e strutturato itinerari e percorsi enogastronomici attivi durante tutto l’anno e strutturati lungo questi territori con proposte golose e interessanti, dove i sapori incontrano la cultura e l’arte offrendo al viaggiatore proposte alla portata e di grande unicità.

 

“A voi i grandi vini e i sontuosi oli extravergine di questa terra generosa, indomita, ancorata al sé. Come l’Orvietano, che conosce un’inaspettata riscoperta bacchica color rubino, punteggiata dai classici Sangiovese o dai nobili Bordolesi (Cabernet e Merlot in testa), ammantata di nuove DOC, Rosso Orvietano e Lago di Corbara. A Narni e nell’Amerino torna forte il legame con il Ciliegiolo, di per sé evocativo dei suoi colori e dei suoi profumi, come a Montefalco dove oltre al Rosso regna sua maestà il Sagrantino DOC. Il cuore rosso della regione batte forte a Torgiano, altra DOCG, primigenio nettare a base Sangiovese. Come si è colorato di nuove vesti il nome di Assisi e della sua DOC, patria spirituale e oggi carnale di vini rossi voluttuosi.
E che dire del crinale che dal capoluogo, Perugia, guarda e spazia verso Marsciano, puntellato di vigne e cantine dal cuore antico eppure compiutamente moderno, come del Gamay del Trasimeno che pare creato apposta per certi piatti di quelle acque dolci?” (
www.stradevinieolio.umbria.it)

 

Lavorare in sinergia, proponendo un brand UMBRIA unico e armonico, è l’obiettivo strategico che unisce queste due  squadre che sempre più spesso si trovano a comunicare con un pubblico curioso, interessato ad approfondire i mille temi e spunti che la nostra bella regione ci sa offrire attraverso i vari strumenti di comunicazione e promozione, con particolare attenzione ai new media.

 

Si lavora con redazioni sempre attive sulle pagine di Facebook, Twitter, Google+, LinekdIn; APP dedicate che sono in fase di  realizzazione. Sei un turista che ama  perdersi infine per le strade ed i viottoli tra le vigne? Nessun problema: cartelli stradali e segnaletica ti guideranno facilmente verso i templi del buon bere!

 

E’ senza dubbio anche grazie a questo organico e capillare  lavoro quotidiano che l’Umbria si pone come la quarta meta enologica ed enogastronomica più ricercata d’Europa. A stabilirlo sono stati gli utenti di Trip Advisor il portale di viaggi più grande del mondo, che hanno partecipato ai sondaggi “Traveller’s Choice 2012 ” indicando quelle che secondo loro sono le destinazioni più significative in tema vino.

 

Così l’Umbria si piazza al quarto posto in Europa dietro Toscana, Aquitania e Provenza (entrambe francesi) e prima di Sicilia (al quinto posto).

Un motivo di orgoglio soprattutto in momenti difficili come quelli attuali e che vedono nel turismo tematico  una carta vincente per il rilancio dei territori.

 

Le due Associazioni, che riuniscono insieme oltre 450 soci  umbri tra aziende vitivinicole, strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere, attività ristorative, produzioni gastronomiche, enti, associazioni, aziende di servizi per il  turismo e molto altro ancora ….. sono liete di porsi al servizio di tutti coloro che si accingono a vivere l’ ESPERIENZA UMBRIA.

 

Movimento Turismo del Vino Umbria

Ex Eliografiche – V. Streghe, 11/a – 06123 Perugia www.mtvumbria.it – umbria@movimentoturismovino.it

http://www.facebook.com/#!/mtv.umbria

 

Associazione Regionale Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria
Corso Vittorio Emanuele II, 25 – 06089 – Torgiano (PG)

Tel./fax:  +39 075 6211682 – tel +39 075 9886037

www.stradevinoeolio.umbria.it – info@stradevinoeolio.umbria.it

http://www.facebook.com/StradeDelVinoEDellOlioDellUmbria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: