Pubblicità


Non lontano dalle Langhe, nelle borgate delle Valli Valdesi, sempre in Piemonte, la sera del 16 febbraio si accendono i fuochi, i falò di gioia in ricordo della firma delle “Lettere Patenti” con le quali il Re Carlo Alberto concesse il 17 febbraio 1848, per la prima volta nella storia del Piemonte, i diritti civili alla minoranza protestante valdese e, qualche giorno dopo, anche alla minoranza ebraica.

ereticilangheCon questo atto il Regno del Piemonte poneva fine ad una secolare discriminazione e avviava un processo di modernizzazione che lo poneva al livello degli altri stati europei e alla testa del movimento del Risorgimento italiano. La festa, da sempre, non ha un carattere religioso ma civile. Intorno al falò si raduna tutta la popolazione al di là delle differenziazioni politiche, culturali, religiose, per una grande festa popolare.

In occasione di questa importante ricorrenza, a Monchiero, nelle Langhe,  nel suggestivo Antico Borgo Monchiero, un art living hotel con annesso il ristorante Flipot, domenica 17 febbraio si terrà il primo dei due appuntamenti “Gli eretici incontrano le Langhe”; il secondo è previsto sabato 2 marzo al Ristorante Sant’Anna, a Monforte d’Alba, presso il Golf Relais.

Si tratta di due serate culturali per allettare mente e corpo, presentate da Alessandro Felis, giornalista e critico enogastronomico, con aperitivo e cena del blasonato Walter Eynard. Sarà un’occasione per rivivere, la storia, le antiche tradizioni e i sapori di antiche comunità appartenenti a movimenti ereticali medievali.

La cena del 17 febbraio, “I valdesi a Monchiero”, prevede, a partire dalle ore 20, un cocktail di benvenuto, la visita allo Scrigno dell’Arte con ospite l’artista piemontese Elio Garis, che espone alcune sue importanti opere all’Antico Borgo Monchiero, e la cena ispirata alle tradizioni culinarie valdesi. Costo della serata 50 euro a persona (richiesta la prenotazione: tel. 0173 79 2190 info.monchiero@marachellagruppo.it).

Anche la seconda serata, sabato 2 marzo a Monforte d’Alba, al Ristorante Sant’Anna presso Golf Relais Monforte, prende spunto sempre da un importante riferimento storico, il periodo intorno all’anno 1000 in cui feudatari e la popolazione avevano abbracciato la religione catara, considerata un movimento ereticale. Il castello di Monforte venne assediato ed espugnato dalle forze dell’arcivescovo di Milano, Ariberto da Intimiano, unite a quelle del vescovo di Asti Alrico. La popolazione, deportata a Milano venne qui costretta a scegliere tra l’abiura del credo cataro ed il rogo. La maggior parte scelse, coerentemente con le proprie idee, di non abiurare e di accettare la condanna a morte.

La serata, con inizio alle 20,30, prevede un’introduzione storica e enogastronomica di Alessandro Felis, un cocktail di benvenuto, la cena a base di piatti della tradizione catara.

 

domenica 17 febbraio 2013, ore 20 – I valdesi a Monchiero

sabato 2 marzo 2013, ore 20,30 – I catari a Monforte

 

Costo della serata 50 euro a persona (è richiesta la prenotazione – tel. 0173 79 2190 info.monforte@marachellagruppo.it).

Pubblicità


Pubblicità