Debutta in Italia la nuova Jeep Wrangler Moab

L’11 febbraio  verrà lanciata sul mercato italiano la nuova serie speciale Wrangler Moab. Capacità off-road di riferimento grazie al nuovo differenziale posteriore a slittamento limitato Trac-Lok. Commercializzata a due porte (Jeep Wrangler) e a quattro porte (Jeep Wrangler Unlimited), l’edizione speciale adotta il brillante motore turbodiesel da 2,8 litri con cambio automatico a 5 marce. Il listino prezzi parte da 39.300 euro per Wrangler Moab e da 42.300 euro per Wrangler Moab Unlimited : navigatore satellitare UConnect GPS con schermo touchscreen da 6,5”,  hard top in tinta con la carrozzeria, cerchi neri da 17” Gloss Black, pedane paracolpi e dettagli stilistici ‘Black’  di serie.

J_wranglerMoab_08 J_wranglerMoab_05A partire da lunedì  11 febbraio, presso gli showroom Jeep in Italia, sarà possibile acquistare Jeep Wrangler Moab, la nuova serie speciale dedicata a coloro che sono costantemente alla ricerca di nuove esclusive personalizzazioni del modello Wrangler.

Con il richiamo alla regione del Moab situata nello stato americano dello Utah e conosciuta nel mondo come meta ideale per coloro che amano l’aria aperta, le attività outdoor e le avventure in fuoristrada, la nuova serie speciale è un omaggio a chi si riconosce nei valori Jeep e sceglie uno stile di vita non convenzionale. Dunque, con questa nuova personalizzazione dell’icona Wrangler, il marchio vuole sottolineare ancora una volta come a bordo di Jeep Wrangler qualsiasi situazione di guida, anche la più impegnativa,  possa trasformarsi in un’esperienza unica di assoluto divertimento grazie a contenuti tecnologici di riferimento e da una capacità nell’off-road senza eguali.

Realizzata sulla versione Sahara di Jeep Wrangler, l’edizione speciale Moab è commercializzata in Italia nella configurazione a due porte Jeep Wrangler ed in quella a quattro porte Jeep Wrangler Unlimited, entrambe equipaggiate con il brillante turbodiesel da 2,8 litri esclusivamente in abbinamento al cambio automatico a cinque marce. Il motore da 2,8 litri CRD sviluppa una potenza di 200 CV (147 kW) a 3.600 giri/min e una coppia di 460 Nm a 1.600 – 2.600 giri/min.

All’esterno, la nuova serie speciale Wrangler è caratterizzata dal nuovo cofano rialzato, dall’hard top in tinta con la carrozzeria, dai vetri privacy e dai passaruota di colore Black. Il logo Jeep sulla caratteristica griglia a sette feritoie presenta l’inedita colorazione Black così come i cerchi in lega da 17 pollici. A completare l’allestimento della nuova serie speciale, gli esterni sono stati equipaggiati con speciali pedane paracolpi laterali Rock Rails e lo sportello per il serbatoio carburante di colore nero è firmato Mopar.

Gli interni presentano rivestimenti di colore nero e sedili in pelle di nuovo disegno con impunture grigie. L’equipaggiamento di serie offre sedili anteriori riscaldabili e volante rivestito in pelle con cuciture nere ed inserti Iron Gray utilizzati per conferire un look sportivo all’abitacolo. Inserti Iron Gray contraddistinguono inoltre la maniglia di sostegno lato passeggero, le bocchette di ventilazione e le maniglie di appiglio delle portiere anteriori. Completano le dotazioni dell’abitacolo i tappetini in gomma Mopar con motivo a rilievo che riproduce l’impronta degli pneumatici.

La vettura è equipaggiata di serie con airbag laterali anteriori e sistema multimediale di intrattenimento e navigazione satellitare UConnect GPS con schermo touchscreen da 6,5”, hard disk da 40 gigabyte, porta USB, ingresso AUX e lettore DVD video.

Jeep Wrangler Moab è disponibile in tre tinte di carrozzeria: Black, White e l’esclusivo Rock Lobster.

Le leggendarie capacità fuoristradistiche della gamma Wrangler sono garantite dal sistema di trazione integrale part-time Command-Trac NV241 inseribile ‘shift-on-the fly’ a due velocità con rapporto per le marce ridotte di 2.72:1. Per affrontare nella massima sicurezza i percorsi off-road più impegnativi,  il nuovo Jeep Wrangler Moab dispone di serie del differenziale posteriore  a slittamento limitato Trac-Lok che garantisce, rispetto al Brake Lock System presente di serie sulla versione Sahara, una maggiore rapidità di reazione durante la guida in off road. Questo particolare tipo di differenziale  è in grado di distribuire automaticamente la coppia disponibile sull’asse posteriore per inviarla alla ruota con più trazione. Il sistema rileva, senza l’aiuto dei sensori ABS, l’asse che ruota di meno e garantisce che parte della coppia venga bilanciata verso quest’asse e non verso quello che gira più velocemente, contribuendo così a ridurre lo slittamento delle ruote. Ciò assicura il massimo controllo in situazioni di scarsa aderenza come nella marcia su sabbia, ghiaia, neve o ghiaccio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: