Buone nuove da Tenute Rubino, nasce Libens

L’azienda brindisina presenta Libens, il primo spumante ottenuto da uve Vermentino. Un vino fresco e moderno dall’anima mediterranea.
Libens
Buone notizie per gli amanti delle bollicine sotto l’albero di Natale, nasce Libens di Tenute Rubino: prima versione spumante ottenuta dal Vermentino in purezza. Ci troviamo in Salento, un territorio che ha fatto scoprire ai winelover di tutto il mondo le grandi potenzialità enologiche della Puglia, con i suoi Negramaro e Primitivo di grande pregio. Ebbene anche i bianchi di queste latitudini possono affacciarsi alla storia e contribuire a definire un trend di successo. Accade con il Vermentino di Tenute Rubino, un vino bianco sorprendente: sapido, intenso, di buona spalla acida ma equilibrato. Solo acciaio per questo spumante moderno ed elegante caratterizzato da una  freschezza impareggiabili.  E’ una novità assoluta nel panorama  pugliese che, trova nel Salento, un nuovo importante apporto.  La spumantizzazione di alcune varietà “italiche” sta dando  prove importanti d’eccellenza,  rompendo un po’ gli schemi e dando un nuovo slancio a produzioni che puntano a differenziare proprio i consumi di alcune tipologie, prima fra tutte le bollicine.

Era un progetto che accarezzavamo da tempo – spiega Luigi Rubino, titolare delle omonime Tenute – e, dopo una serie di micro vinificazioni di alcune partite di uve Vermentino (raccolte nella Tenuta di Uggìo) abbiamo deciso di investire sul progetto Spumante. Le sue caratteristiche sono territorio e freschezza, pienezza olfattiva ed uno stile spumantistico che cerca finezza, equilibrio, pulizia. Volevamo uno spumante marino, solare, identitario. Ci siamo riusciti“.

Libens  è un vino che grazie alla sua poliedricità si presta a diverse occasioni di consumo, dall’aperitivo alla cena, ma anche per accompagnare stuzzichini croccanti della tradizione pugliese come le pettole salate.  Un incontro di grande effetto per quanti intendano scoprire un gioco di contrasto che esalta, al palato, tutta la dorata fragranza di un fritto di tradizione e la sensazione di pulizia e di freschezza che questo vino offre in bocca. Evviva la biodiversità anche tra gli spumanti.  In enoteca intorno ai 10 euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: