Pubblicità


Una ricerca condotta da Carglass, azienda leader nella riparazione e sostituzione dei vetri per auto, sui mercati Italiano e britannico stabilisce che è la parte centrale del parabrezza ad essere più sensibile alle crepe e rotture. I risultati dell’indagine danno vita ad una vera e propria mappa del vetro anteriore dell’auto utile a stilare una casistica delle zone a maggior rischio danno.

Dall’analisi su due mercati chiave in Europa per il Gruppo Belron, emerge una situazione sostanzialmente speculare nei due Paesi con una differenza dei dati trascurabile. L’analisi è stata condotta dividendo il parabrezza in nove sezioni e dando ad ognuna una percentuale in base ai danni registrati.

Il 26% dei danni in Italia e il 30% in UK vengono registrati al centro del parabrezza (zona E), a metà tra il posto guidatore e quello passeggero. Questa sezione risulta dunque essere la più colpita dalla traiettoria di rimbalzo di detriti e pietre presenti sulle strade, causa principale dei danni al parabrezza.
A seguire le zone lato guidatore e lato passeggero (zone D e F) con il 16% d’incidenza per l’Italia e il 20% e 15% in UK. Decisamente più bassi in percentuale i danni alla parte inferiore del parabrezza (settori G, H e I) con percentuali tra il 10 e l’11% in Italia e tra l’8 e il 10% sul mercato UK, danni che però, secondo Carglass non vanno affatto trascurati.

L’indagine e i suoi risultati sono infatti un’occasione in più per Carglass di rilasciare alcuni consigli utili agli automobilisti sulla salvaguardia del parabrezza che è un fattore molto incisivo sulla sicurezza generale dell’auto e dei suoi passeggeri.

Riparare conviene in fatto di costi – che in periodo di crisi è un grande vantaggio – velocità e sicurezza. Se il diametro della scheggiatura è inferiore a quello di una moneta da due euro è possibile riparare e in più non costa nulla se si possiede la polizza cristalli. Per quanto l’incidenza sia bassa, quando la scheggiatura incorre nella parte inferiore del parabrezza è necessario intervenire immediatamente. Questa zona è quella più vicina al collante e rende più rigido il parabrezza: per questo la scheggiatura si trasforma in crepa in maniera molto rapida. Quando la scheggiatura incorre nella posizione di guida (16% dell’incidenza in Italia, 20% in UK) Carglass consiglia di sostituire il parabrezza per non compromettere la visibilità del guidatore e quindi, ulteriormente, la sicurezza sua e dei passeggeri.

Per maggiori informazioni: www.carglass.it

Pubblicità