“Denim: una storia di cotone e di arte” il progetto itinerante ideato da Melissa Proietti

Working class, romantico, rock, pop, grunge, bon ton, luxury, new age. Le anime del denim sono infinite, è senza dubbio il tessuto che più di ogni altro è riuscito a farsi interprete di una modernità che muta continuamente in un processo di evoluzioni e involuzioni, apparentemente lineare, ma costituito in realtà da rotture, balzi in avanti, stasi, precipitosi ritorni alle origini, vorticosi giri su se stesso alla ricerca di un punto di inizio, o di fine.

L’arte e la moda come si pongono davanti a tutto ciò? Lo anticipano, lo descrivono, lo interpretano, lo fotografano, lo influenzano, vengono prima o dopo? Nè l’una nè l’altra strada, perchè il divenire della vita è anche divenire delle arti, in quanto scorrere continuo e incessante mutamento. Di questo sono profondamente convinte Giulia Rossi, autrice del testo “Denim: una storia di cotone e di arte”, edito da Fashion Illustrated, Viviana Berti, fotografa romana che a partire da questo libro ha curato l’omonima serie di scatti e Melissa Proietti, che grazie alla sua esperienza tra moda e arte, ha unito libro e immagini in questo progetto itinerante, curando anche come stylist alcuni degli scatti.

 

La storia di un tessuto così polivalente come il denim è servito da fil rouge alla giovane fotografa romana per interpretare in chiave visiva e molto personale i vari decenni che hanno portato da inizio Novecento fino a oggi. Lontane da didascaliche rappresentazioni dello stile che si è evoluto, infatti, le immagini di Viviana Berti colgono delle scintille di mutamento in maniera discreta, ma allo stesso tempo molto efficace.

 

“Denim: una storia di cotone e di arte” da libro diventa quindi progetto che coinvolge non solo il mondo del giornalismo di moda e della fotografia, ma il mondo della creatività a tutto tondo, grazie anche ai prestigiosi interventi delle persone che parteciperanno ai dibattiti.  Il 21 novembre, alle 18.00, nella splendida cornice di WMilano Concept Store (www.wmilano.it), interverrà un nome di primo piano della storia del jeans e della creatività italiana a tutto tondo, Elio Fiorucci, insieme all’editore di Fashion Illustrated Diego Valisi, Maria Elena Molteni, giornalista Adnkronos e Cristina Morozzi, giornalista, critica e artdirector di design.

 

Il progetto ha debuttato a metà ottobre a Roma alla Libreria Arion di Palazzo delle Esposizioni ed è stato presentato in forma di preview nell’agosto 2012 all’Hotel Ambra di Cortina d’Ampezzo. Sono previste altre tappe, nel corso del prossimo anno, in altre città italiane. Le foto di Viviana Berti rimarranno esposte al concept store W Milano fino al 17 dicembre 2012.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: