Vini d’Italia 2013: 26ma edizione, 2.350 produttori, 20.000 vini recensiti, ben 47 nuove cantine nel club dei Tre Bicchieri con un formato nuovo e più maneggevole

Vini d’Italia, la più autorevole e diffusa pubblicazione sul vino italiano nel mondo, con un 10% in più di aziende visitate e vini degustati in tutta Italia dai suoi esperti, arriva alla 26ma edizione sempre più ricca ed aggiornata, e si conferma uno strumento insostituibile per appassionati e professionisti del settore.

45mila campioni assaggiati da un team di oltre sessanta esperti, 2.350 aziende recensite, 399 Tre Bicchieri – i vini d’eccellenza, oltre 20mila vini recensiti e un volume di 1023 pagine che si può tenere comodamente in borsa. Questi i numeri di Vini d’Italia 2013, una vera e propria enciclopedia del settore, fotografia di un’Italia del vino in continua crescita ed evoluzione.

 

Tra le regioni premiate in testa il Piemonte con 75 vini, seguito dalla Toscana con 68, dal Veneto con 36, dal Friuli Venezia Giulia con 27. Segue L’Alto Adige con 26, la Lombardia con 20, la Sicilia con 19, la Campania e le Marche con 17, la Puglia con 14, la Sardegna con 13, l’Emilia Romagna e l’Abruzzo con 12, l’Umbria e il Trentino con 10, la Valle d’Aosta e la Liguria con 6, il Lazio con 4, la Basilicata e la Calabria con 3 e il Molise con 1.

 

I Tre Bicchieri sotto i 15 euro sono ben 59 (vedi allegato) sintomo di una reazione a questi anni difficili con proposte di vini sempre più buoni ad un prezzo sempre più corretto.

 

93 è il numero dei Tre Bicchieri Verdi (vedi allegato). Vini d’Italia è impegnata a sostenere le aziende nel loro percorso di sostenibilità ambientale, aspetto fondamentale per il futuro di tutto il comparto agricolo italiano.

 

47 sono le aziende che “debuttano” nel club dei Tre Bicchieri, a conferma dell’estrema attenzione della Guida del Gambero e del suo prestigioso team di esperti alle realtà emergenti dell’enologia italiana.

 

I premi speciali vanno ai migliori vini dell’anno per ogni categoria e poi alla Cantina dell’Anno, al miglior rapporto qualità prezzo, al viticoltore dell’anno, alla cantina emergente e, a chiudere, il premio per la viticoltura sostenibile (vedi allegato)

Nelle schede si trovano, oltre ai testi che raccontano azienda e vini, scritti di nuovo ogni anno, la valutazione di ogni vino degustato, che parte da uno fino ai celebri Tre Bicchieri, poi indirizzi e contatti ma anche dati sulle dimensioni aziendali, informazioni sul tipo di viticoltura e istruzioni per visitare l’azienda. Una mole di dati incredibile, insomma, che ogni anno riusciamo a portare a termine grazie anche alla collaborazione di enti pubblici, istituzioni e numerose associazioni private.

 

La guida sarà disponibile come applicazione su Apple Store e per la prima volta su Android in esclusiva su Samsung Store. L’app si avvale di funzionalità innovative come il sistema di  geolocalizzazione che permette non solo di selezionare il vino scelto ma anche di fornire il luogo di produzione e il locale dove acquistarlo. Disponibile anche l’elenco delle migliori enoteche divise per regione per selezionare quella più vicino e fare sempre la scelta giusta in ogni occasione.

Per il secondo anno consecutivo, inoltre, uscirà la versione in lingua cinese della guida, oltre alle classiche edizioni in inglese e in tedesco, a conferma dell’impegno del Gambero Rosso a rappresentare l’enologia italiana di qualità nel mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: