Pubblicità



Aspettando Games Week, al via un PEGI quiz per testare la conoscenza dei genitori sul sistema di classificazione dei videogiochi

Il concorso, che durerà 6 settimane, mette in palio biglietti omaggio per il consumer show e buoni acquisto GameStop

 

AESVI, l’associazione di categoria dell’industria videoludica, lancia oggi il concorso Senza sicurezza non si gioca per testare la conoscenza dei genitori sul PEGI – Pan European Game Information, il sistema di classificazione dei videogiochi in base all’età e al contenuto attivo in 30 paesi europei tra cui anche l’Italia.

Il concorso ha lo scopo di coinvolgere le famiglie su un tema di grande importanza come l’uso responsabile dei videogiochi e iniziare a farle divertire in vista di Games Week, il consumer show promosso da AESVI in programma a Milano dal 9 all’11 novembre prossimi, che nell’edizione di quest’anno dedicherà un’attenzione particolare proprio alle famiglie e ai più piccoli.

A partire da oggi e per sei settimane sarà possibile mettere alla prova la propria preparazione sul tema rispondendo a poche facili domande. Partecipare è semplice: basta collegarsi al sito www.videogiocasicuro.it oppure accedere al quiz cliccando sui banner che saranno presenti da oggi su Facebook e sui principali blog rivolti alle mamme.

Tutti coloro che si cimenteranno con i quesiti PEGI avranno la possibilità di partecipare all’estrazione giornaliera di 2 biglietti d’ingresso per Games Week. Inoltre, grazie ad una collaborazione con GameStop, rivenditore specializzato con oltre 400 punti vendita in Italia, tra i genitori che supereranno con successo il quiz e che inviteranno i propri amici a partecipare a loro volta verranno assegnati 1 buono acquisto da 80 euro alla settimana e un super premio finale da 300 euro da poter spendere in qualunque punto vendita della catena presente sul territorio italiano.

Ma per i genitori le sorprese non finiscono qui: in occasione di Games Week, AESVI organizzerà conferenze e attività per avvicinarli ad un uso corretto e consapevole del PEGI e dei sistemi di controllo parentale presenti sulle console di nuova generazione, oltre a trasferire loro, grazie all’intervento di esperti, semplici suggerimenti per gestire al meglio la presenza dei videogiochi all’interno del nucleo familiare.

Correte a testare la vostra conoscenza sul PEGI, dunque, e buona fortuna!

 

AESVI è l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi che rappresenta i produttori di console, gli editori e gli sviluppatori di videogiochi operanti in Italia. L’Associazione nasce nel 2001 per rappresentare, promuovere e tutelare gli interessi collettivi del settore. AESVI conta attualmente 24 membri ed ha una rappresentatività completa del mercato di riferimento. È dotata di un Consiglio Direttivo composto da 8 membri, di un Presidente e di un Segretario Generale. A livello internazionale AESVI aderisce dal 2002 all’Associazione di categoria europea ISFE (Interactive Software Federation of Europe) con sede a Bruxelles e dal 2005 è membro del Board of Directors della medesima. Dal 2010 è socio aggregato di Confindustria Cultura Italia, la Federazione Italiana dell’Industria Culturale.

Pubblicità