Pubblicità


Pensando a un maxiscooter non può non venire in mente il Suzuki Burgman 400: nel 1998 è stato il primo vero scooter ad infrangere il limite della cilindrata 250 cc, rompendo gli schemi grazie ad uno stile e ad una praticità unici che ancor oggi fanno scuola nel settore. A distanza di 15 anni, e dopo diversi aggiornamenti e rivisitazioni, Suzuki è talmente certa dell’affidabilità totale del suo Burgman 400 da promuovere un’operazione davvero unica, capace di garantire ai suoi clienti la sicurezza e la tranquillità necessari per affrontare un acquisto sereno e senza pensieri.

suzuki 400Suzuki offre infatti in omaggio 2 anni o 75.000 km di garanzia aggiuntiva su tutti i modelli Burgman 400 immatricolati dal 1 giugno al 31 luglio 2013. La proposta porta così a ben 4 anni la garanzia totale, una soluzione che da sola esemplifica il reale livello di qualità del prodotto e che certifica il grado di attenzione rivolto agli utenti Burgman 400.

Eleganza, prestazioni e comfort ma anche grande sicurezza: oggi più che mai esiste un denominatore comune per queste caratteristiche, il suo nome è Suzuki Burgman 400.

 

Suzuki Burgman 400, garanzia di un valore aggiunto

Con la nuova iniziativa legata alla garanzia estesa, Suzuki vuole premiare i suoi clienti, siano essi motociclisti che utilizzano il Burgman 400 per gli spostamenti urbani oppure instancabili divoratori di chilometri con il pallino delle lunghe cavalcate turistiche. Suzuki vuole seguire il suo cliente, offrire un supporto tangibile in caso di necessità mettendo a disposizione una formula che gli consenta di concentrarsi esclusivamente sulla guida del nuovo veicolo. Ma c’è di più, perché la garanzia totale di 4 anni offre un valore aggiunto spendibile anche in fase di futura vendita del mezzo, un “plus” che eventualmente renderà il Burgman 400 ancor più appetibile e richiesto sul mercato dell’usato. Per aderire alla formula, così come riportato nel libretto di uso e manutenzione, Suzuki chiede al cliente di eseguire la manutenzione ordinaria (ed eventualmente straordinaria) esclusivamente nei centri assistenza autorizzati, così da poter garantire la perfetta conformità del veicolo nel tempo e di conseguenza la totale affidabilità.

 

Primo maxiscooter nel 1998, ancor oggi icona di stile, performance e praticità

Il Burgman 400 di Suzuki vanta una storia lunga 15 anni. Dopo la versione da 250 cc, introdotta nel 1997, la casa giapponese sposta più in là il limite, realizzando il primo scooter di grossa cilindrata e aprendo la strada allo sviluppo del nuovo mercato. Il successo è immediato, grazie all’ampio vano sottosella, capace di stivare ben due caschi integrali, e alle linee eleganti e rassicuranti, che negli anni hanno conosciuto restyling tesi a migliorare, senza stravolgere, questa icona del settore.

La versione 2013 di Burgman 400 è profondamente rinnovata rispetto ad allora: si è evoluta e impreziosita con numerosi contenuti tecnici, ma sostanzialmente resta fedele alla filosofia iniziale, che propone il maxiscooter Suzuki come un mezzo pratico ed efficace in città quanto confortevole e dinamico nella guida su strade veloci.

L’evoluto propulsore monocilindrico quattro tempi da 400 cc, dotato di distribuzione a doppio albero a camme in testa e iniezione elettronica, offre oggi 33 cv di potenza e 34,4 Nm di coppia fluidamente distribuiti grazie all’efficiente trasmissione automatica. Valori di livello assoluto, che sottolineano la predisposizione ai lunghi viaggi grazie a medie chilometriche elevate e all’autonomia offerta dal serbatoio da ben 13,5 litri di capacità. Plexiglass di ampie dimensioni e sovrastrutture protettive fanno il resto, lasciando al pilota il solo compito di decidere la meta, imboccando la strada da percorrere nel massimo comfort.

La ciclistica è solida, grazie al telaio a traliccio in acciaio abbinato alla forcella idraulica e al monoammortizzatore posteriore, dotato di regolazione del precarico della molla. I cerchi ruota di medie dimensioni, 14” anteriore e13” posteriore, ospitano pneumatici dalla sezione generosa, che restituiscono un feeling immediato nella guida che si traduce in viaggi piacevoli e appaganti. Da non dimenticare poi il doppio disco freno anteriore da 260 mm che lavora assieme al monodisco da 210 mm posteriore, il tutto abbinabile ad un efficiente sistema ABS.

Pubblicità


 

Modelli e caratteristiche della serie Suzuki Burgman 400

Burgman 400: Look ricercato e prestazioni ad alto livello. Caratteristiche ed equipaggiamenti ideali per un piacevole utilizzo quotidiano. Qui le caratteristiche del modello

Burgman 400 Two Tone: Una nuova, originale, versione del Burgman 400 che si presenta in una elegante tonalità bicolore grigio/nero. Disponibile anche con ABS. Qui le caratteristiche del modello.

Burgman 400 ABS: Design ricercato e prestazioni ad alto livello, con in più la sicurezza del sistema ABS. Qui le caratteristiche del modello.

Burgman 400 Lux: Finiture di assoluto prestigio, grazie alla sella con doppie impunture e adesivi sui canali dei cerchi ruota di colore rosso, e faro anteriore con riflesso blu che si sposa con la medesima tonalità scelta quale retroilluminazione del quadro strumenti. Qui le caratteristiche del modello.

Disponibile anche con ABS

Burgman 400Z ABS: veste cromatica bicolore grigio scuro/nero, manopole riscaldate, paramani e schienalino passeggero Qui le caratteristiche del modello.

Pubblicità