SCIARE CON GUSTO IN ALTA BADIA

Con lo SLOPE FOOD. L’APERITIVO IN PISTA, l’iniziativa “Sciare con gusto”, legata al gourmet sulle piste dell’Alta Badia in Alto Adige, presenta una frizzante novità. Le giovani promesse della cucina internazionale rendono l’iniziativa ancora più giovanile e frizzante.

Dal Gourmet Skisafari del 2 dicembre al Vino Sci Safari Alto Adige del 17 marzo: la gastronomia rappresenta il filo conduttore dell’inverno in Alta Badia.

 

In Alta Badia, nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco, la vacanza invernale è più di una semplice discesa sugli sci. “Sciare con gusto”, all’insegna dei prodotti tipici dell’Alto Adige, valorizza il connubio vincente tra lo sport sulla neve e la gastronomia, i punti forti della località. In questo modo si vuole avvicinare sia un pubblico più giovane, che tutti i buongustai, alla buona cucina e ai vini di qualità, elevando ancora di più l’offerta gastronomica delle baite.

 

La novità di questa edizione è rappresentata dallo SLOPE FOOD. L’APERITIVO IN PISTA. Lo Slope Food è, appunto, la versione “in pista” del famoso “finger food” o “street food”. Nasce da questo concetto anche il nome Slope Food, che significa, infatti, “stuzzichini in pista”. In dodici rifugi sulle piste dell’Alta Badia si potranno gustare, durante tutta la stagione invernale, le leccornie e gli stuzzichini, ideati con originalità da uno chef stellato italiano, oppure da una giovane promessa della cucina internazionale. Ogni chef sarà abbinato, infatti, ad una determinata baita, per la quale creerà uno Slope Food. Naturalmente partecipano all’iniziativa anche i DoloMitici, Norbert Niederkofler del ristorante St. Hubertus (2 stelle Michelin), abbinato al rifugio Bioch, Arturo Spicocchi del ristorante La Stüa de Michil (1 stella Michelin), abbinato al rifugio I Tablá e Fabio Cucchelli del ristorante La Siriola (1 stella Michelin), quest’anno abbinato per la prima volta al rifugio Ciampai. Tra gli altri chef, ospiti di questa edizione, troviamo i cuochi stellati Juri Chiotti e Diego Rossi del ristorante “delle Antiche Contrade” (Cuneo), che creerà il proprio piatto per il rifugio Lée, Giancarlo Morelli del ristorante Pomiroeu di Seregno (MB), abbinato al rifugio Jimmy e dalla Gran Bretagna, il rinomato chef John Burton Race, un volto noto della televisione inglese, abbinato al rifugio Piz Arlara. Partecipano all’iniziativa anche altri chef rinomati, quali Matteo Vigotti del ristorante Peck di Milano, che collaborerà con il rifugio Col Alt, Lorenzo Cogo, chef del ristorante El Coq di Marano Vicentino, abbinato al rifugio Club Moritzino e Nicola Portinari del ristorante La Peca (2 stelle Michelin) di Lonigo (VI), in collaborazione con il rifugio Las Vegas. Nella lunga lista non poteva mancare una donna, si tratta di Marilena Vedovelli, chef del ristorante Il Giardino delle Esperidi di Bardolino, che inventerà la ricetta per il rifugio Mesoles. Inoltre, per la prima volta si potranno degustare in quota, tra una sciata e l’altra, le creazioni di tre giovani promesse della cucina internazionale. Si tratta dello chef olandese, Dennis Van Dop del ristorante Hofstede Meerzigt, che presenterà la propria creazione al rifugio Pralongiá e dello chef Martin Volkaerts che lavora presso il ristorante di famiglia L’Amandier à Genval in Belgio, abbinato al rifugio Bamby.

 

Trattandosi di stuzzichini, che andranno ad accompagnare gli aperitivi, va sottolineata l’importanza dei vini scelti. Alle creazioni degli chef verranno, appunto, abbinati i migliori vini dell’Alto Adige, consigliati dagli chef stessi e scelti dai migliori sommelier altoatesini.

 

NEW! GOURMET SKISAFARI: LO SLOPE FOOD AL VIA, DOMENICA 2 DICEMBRE

Per la prima volta, lo Slope Food verrà presentato domenica, 2 dicembre 2012 in occasione del nuovo evento, nominato GOURMET SKISAFARI. Ben sei tra gli chef che hanno creato uno “Slope Food”, uno stuzzichino da aperitivo, saranno presenti il 2 dicembre in Alta Badia, presso la baita a loro assegnata. Gli sciatori avranno dunque la possibilità di spostarsi sugli sci da una baita all’altra, dove si fermeranno per degustare gli stuzzichini serviti dagli chef. Verranno presentate vere e proprie opere d’arte, non solo per il palato, ma anche per la vista. Ci sarà dunque anche la possibilità di conoscere personalmente gli chef, di scambiare quattro chiacchiere con lui e chissà, magari anche di farsi svelare qualche segreto del mestiere. Il tutto per una prima sciata stagionale all’insegna del gusto.

 

SCIARE CON GUSTO: EVENTI GASTRONOMICI A 360°

La stagione invernale all’insegna della gastronomia, raggiungerà l’apice con la CHEF’S CUP SÜDTIROL 2013, la rassegna enogastronomica, che si svolgerà, sempre in Alta Badia, dal 20 al 25 gennaio 2013. Per l’ottava edizione, che durerà una settimana, sono attesi alcuni dei migliori chef al mondo, insieme a importanti produttori di vini internazionali, in un connubio tra alta cucina, sport, divertimento e solidarietà. Gli chef stellati si cimenteranno non solo ai fornelli, ma anche sulle piste, gareggiando sugli sci tra di loro e con i personaggi internazionali del mondo dello sport. Il programma della settimana della Chef’s Cup Südtirol 2013 prevede convegni, ski safari, corsi di cucina, molto divertimento di giorno sulle piste e nelle baite e alla sera con musica e dance nei locali a valle e in quota.  Molta importanza verrà data anche alle giovani promesse della cucina nazionale ed internazionale, ai quali per la prima volta verrà dato ampio spazio all’interno dell’evento. www.chefscup.it

 

Da non perdere durante tutta la stagione invernale la COLAZIONE TRA LE VETTE presso i rifugi Col Alto e Las Vegas. Ogni martedì e giovedì mattina il rifugio Col Alt propone la salita con il gatto delle nevi dal centro di Corvara con partenza alle ore 06.50 e alle ore 07.20. Presso il rifugio a 2000m si inizia la giornata con un’energetica colazione a base di prodotti altoatesini (latticini, formaggi e marmellate dei masi locali, miele, pane, speck, uova, mele e succhi di mele). Lo stesso servizio verrà proposto dal rifugio Las Vegas ogni mercoledì e venerdì, sempre al prezzo di 15,00€. E poi tutti in pista per raggiungere il fondovalle su pista ancora vergine, prima dell’apertura degli impianti di risalita. Per informazioni e/o prenotazioni: Rifugio Col Alto (0471/836324), Rifugio Las Vegas (0471 840138).

Agli amanti della cucina tradizionale ladina si consiglia lo SKITOUR SANTA CROCE – RIFUGI & SAPORI ANTICHI. La cucina ladina, semplice ma genuina, è infatti al centro dell’attenzione presso gli otto rifugi all’interno dell’area sciistica Skitour Santa Croce. Ognuno di questi è specializzato nella preparazione di piatto ladino, cucinato rigorosamente seguendo la ricetta della nonna. Ad ogni piatto è abbinato un vino dell’Alto Adige. Autenticità dunque nei piatti, come anche nei paesaggi. Baciato dal sole, il tour gastronomico sugli sci offre panorami mozzafiato in una vasta conca di boschi e masi ladini. Da non perdere uno sguardo sulla chiesa parrocchiale di Badia, sulla casa natale del Santo Freinademetz e sulle tradizionali “viles”, i masi di Fussé, Coz e Pransarores, prima di giungere alla suggestiva chiesetta Santa Croce ai piedi dell’omonimo monte. Lo Skitour Santa Croce, raggiungibile sci ai piedi dal Piz La Villa, è particolarmente adatto anche alle escursioni per famiglie.

 

E per chi volesse imparare a cucinare i piatti della cucina ladina, sussiste la possibilità di partecipare ai CORSI DI CUCINA LADINA presso il maso Sotciastel, insieme alla contadina Erica Pitscheider. I corsi hanno luogo ogni mercoledì alle ore 10.30. Erica insegnerà a preparare le famose “turtres” (le frittelle ripiene con spinaci e ricotta oppure crauti), i “cajincí” (ravioli ripieni con spinaci e ricotta oppure papavero) o le “furtaies” (dolce a forma di spirale, preparato dalla madre della sposa i giorni prima del matrimonio per i parenti e i vicini di casa).

 

DÉ DL VIN – UN VINO SAFARI SUGLI SCI: 17 MARZO 2013

Domenica 17 marzo 2013, l’Alta Badia porta i migliori vini altoatesini a 2000m per una degustazione, accompagnata da speck, pane e formaggi, contrassegnati con il marchio “Qualità Alto Adige”. In questo modo si vuole terminare in bellezza la stagione invernale, dedicata all’enogastronomia.

Proprio i vini dell’Alto Adige si distinguono per la loro eccellente qualità, grazie ad un clima favorevole, un terreno fertile e all’amore dei viticoltori. Il vino dell’Alto Adige svolge un ruolo importante all’interno delle iniziative legate alla gastronomia in Alta Badia. E questo non solo nei ristoranti o rifugi. Con il VINO SCI SAFARI, l’Alta Badia vuole, infatti, dedicare un’intera giornata ai vini dell’Alto Adige, portandoli a 2000m per una singolare degustazione. Per gli amanti del vino, l’evento del 17 marzo 2013, rappresenta un piacevole viaggio sugli sci, alla scoperta della grande varietà di vini del territorio. L’evento è organizzato dal Consorzio Turistico Alta Badia, in collaborazione con il Consorzio Vini Alto Adige. I biglietti sono acquistabili direttamente presso le baite partecipanti. Si raccomanda di sciare con prudenza. L’apposito dépliant è disponibile presso gli uffici turistici dell’Alta Badia.

 

Per informazioni: Consorzio Turistico Alta Badia – www.altabadia.org – Tel.: 0471/836176-847037 – Email: info@altabadia.org

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: